top of page

Le parole per dirlo. La guerra fuori e dentro di noi


argomentare
«La guerra è la malattia del mondo. Appena scoppia, è causa immediata di dolori infiniti, disastri, morte. Ma le guerre continuano a mietere vittime anche dopo che finiscono» Ciao Franco

Le parole per dirlo. La guerra fuori e dentro di noi

di Franco Di Mare,

Sem editore

€ 15,00





La guerra è la malattia del mondo. Appena scoppia, è causa immediata di dolori infiniti, disastri, morte. Ma le guerre continuano a mietere vittime anche dopo che finiscono. Ne è un tragico esempio la “Sindrome dei Balcani”, la lunga serie di malattie provocate dall’esposizione ai proiettili con uranio impoverito o dall’inalazione di particelle d’amianto rilasciate nell’aria in seguito alla distruzione di palazzi e complessi industriali. È accaduto durante i conflitti esplosi in ex Jugoslavia e Kosovo: piccole particelle infinitesimali, invisibili agli occhi, che una volta entrate nel corpo di soldati, civili e persino reporter non lasciano scampo. A distanza di molti anni si ripresentano quasi fossero un prolungamento dell’orrore bellico, e colpiscono. Proprio come è successo all’autore del libro che stringete tra le mani.

In questo breve ma densissimo volume Franco Di Mare passa in rassegna parole-chiave quali “assenza”, “memoria”, “resilienza”, “amore”, “storia”. E nel farlo affianca alle riflessioni la potenza del racconto, nutrito dalle emblematiche vicende a cui ha assistito sul campo nei tanti anni da inviato: vicende che lo hanno segnato e adesso riecheggiano nella battaglia contro il male dentro di lui.

Le parole per dirlo raccoglie il vissuto di chi ha attraversato la Storia mentre questa scriveva le sue pagine più dure. Ma è anche il diario di bordo di una vita costellata di incontri esemplari, capaci di urlare il loro sdegno per la guerra e restituire il senso più profondo dell’amicizia, dell’affetto e della solidarietà tra esseri umani.

“Ci confermiamo comunità umana ogni volta che riusciamo a leggere il bisogno negli occhi di un altro, e lo aiutiamo a sottrarsi alla propria assenza.”


Franco Di Mare è giornalista, conduttore televisivo e scrittore. Da inviato ha attraversato e raccontato l’orrore di guerre e colpi di Stato in tutto il mondo, dall’Africa all’America Centrale, passando per l’ex Jugoslavia, territorio più tragicamente esplorato nel corso della sua carriera da reporter: fino a ritrovarsi insidiato anche lui, insieme a soldati e civili, dalle fatali scorie di quel conflitto. Ha pubblicato, fra gli altri, Barnaba il mago (2018), Il teorema del babà (2015), Il caffè dei miracoli (2015), Il paradiso dei diavoli (2012), Il cecchino e la bambina (2009) e Non chiedere perché (2011), da cui è stata tratta la miniserie televisiva Rai Fiction L’angelo di Sarajevo.




3 views0 comments

コメント


Iltrovalibri propone
bottom of page